Laura Tomasi e Lonneke Uneken sul podio, ma nessuno può eguagliare Wiebes

Indossando una maglia ciclismo DSM, Lorena Wiebes ha vinto la sua seconda tappa in un Simac Women’s Tour di più giorni, dimostrandosi ancora una volta imbattibile nello sprint di Ede.(www.magliaciclismo.com)

maglia ciclismo DSM

L’olandese è passata in vantaggio in anticipo, ma le sue curve veloci le hanno comunque permesso di trascinare al traguardo Laura Tomasi (UAE ADQ Team) e Lonneke Uneken (SD Worx).

Tre piloti di Georgia Baker (BikeExchange-Jayco), Lieke Nooijen (Parkhotel Valkenburg) e Senne Knaven (AG Insurance-NXTG) erano fuori strada dopo aver attaccato nei primi 10 chilometri della tappa, ma tutti e tre erano negli ultimi 15 chilometri fu catturato.

La seconda tappa del Simac Women’s Tour è stata un’altra gara poco brillante nei Paesi Bassi, con la squadra che ha corso tre giri del circuito di 40 km intorno alla città di Ede. Lontano dalle coste dell’Olanda centrale, in una giornata relativamente calma, c’erano poche possibilità che i venti trasversali rendessero la giornata troppo difficile prima dello sprint previsto.

La prima pausa della giornata è arrivata entro i 10 km di apertura della tappa, quando Georgia Baker (BikeExchange-Jayco), Lieke Nooijen (Valkenburg Park Hotel) e Senne Knaven (AG Insurance-NXTG) sono fuggiti dal gruppo per stabilire con un colpo solo minuto di vantaggio, i primi 30 chilometri della corsa hanno impiegato 20 secondi. Nelle retrovie, Clara Lundmark (GT Krush Tunap) ha reagito al gruppo per inseguire il comando, arrivando entro 10 secondi dal trio ma non riuscendo a colmare completamente il divario, iniziando a ripiegare dopo un tentativo di quasi 20 km.

Dopo un periodo di apertura influenzato da incidenti e vento laterale, la brigata sembrava felice di rilassarsi e sistemarsi nella fase 2, lasciando la pausa di due minuti sulla strada mentre Jumbo-Visma teneva le cose sotto controllo. Le condizioni sono rimaste stabili per la maggior parte della metà della tappa, ma verso gli ultimi 50 km della tappa, i primi erano solo un minuto avanti rispetto al gruppo controllato dal DSM.

Knaven è scappata dal breakout a 39 km dalla fine e poco dopo essere rientrata nel gruppo, Anneke Dijkstra (GT Krush Tunap) ha attaccato e cercato di unirsi ai leader rimasti ma non è riuscita a raggiungere la testa della corsa. Dirigendosi verso gli ultimi 30 km di strada, il duo di testa ha iniziato ad attaccarsi a vicenda e ha visto il campione dei Giochi del Commonwealth Baker eliminare Nooijen, che poi si è unito a Dijkstra, ma l’australiano era solo 30 secondi davanti al gruppo.

Dietro il gruppo, Emilia Fahlin (FDJ-Suez-Futuroscope) e Susanne Andersen (Uno-X) sono cadute a terra. Lo svedese è riuscito a proseguire e ad arrivare fino al traguardo, ma Andersen ha rinunciato dopo essere stato visto dal team medico di gara. L’incidente sembrava rallentare leggermente il gruppo, poiché il vantaggio di Baker si è ridotto brevemente a un minuto a 20 km dopo che Nooijen e Dijkstra sono stati catturati.

Tuttavia, DSM, Canyon-SRAM e Jumbo-Visma hanno presto ripreso il ritmo e hanno iniziato a tirare indietro Baker. Alla fine Baker è stato catturato a 15 km dalla fine e il team DSM si è messo in posizione, in attesa di uno sprint. Anche BikeExchange-Jayco, Jumbo Visma e Trek-Segafredo stanno cercando di organizzarsi negli ultimi 10 km per trovare un modo migliore per Wiebes.

Nonostante due piccole salite negli ultimi 10 km della tappa, non ci sono stati attacchi dell’ultimo minuto e tutti sono volati negli ultimi 3 km di strada all’unisono, con Anna Henderson (Jumbo-Visma) che ha guidato il gruppo in finale. Wiebes ha perso il suo ultimo vantaggio, Charlotte Kool, negli ultimi 500 metri ed è stata costretta a colpire in anticipo. È stato uno sprint relativamente lungo per Wiebes, ma il suo sprint si è rivelato impeccabile, tagliando il traguardo davanti a Tomasi e Uneken per la sua seconda vittoria consecutiva.

I secondi in più sul traguardo hanno visto Wiebes estendere il suo vantaggio assoluto su Karlijn Swinkels (Jumbo-Visma) di 15 secondi e condurre la classifica a punti. Gli Swinkel hanno mantenuto la maglia dello scalatore e Uneken è diventato il miglior giovane corridore.

La terza tappa di domani è ancora una volta a giri – questa volta per due giri e mezzo di 60 km intorno a Gennep – e presenta la salita più notevole fino ad oggi, con una pendenza media del 3,2% sui 2,1 km di Mookerheide. La salita può fornire un’opportunità per attaccare, ma è anche abbastanza lontana dal traguardo che è probabile che scappi di nuovo nella fase 3.

Il nostro negozio online di abbigliamento da ciclismo offre agli appassionati di ciclismo abbigliamento da ciclismo economico e ti dà il benvenuto per acquistare maglia ciclismo DSM in linea. Ci sono anche molte maglie delle squadre popolari tra cui scegliere! Utilizzando i migliori materiali, prezzi vantaggiosi. Questo sarà il negozio online di abbigliamento da ciclismo da non perdere!